Grillo. La Tav. E le medaglie solo quando ti pare

Grillo baita in ClareaChe Beppe Grillo non sia sinonimo di coerenza mi pare chiaro e accertato. Che io non sia una persona che su ogni cosa si fa la sua idea e quindi non ha bisogno che la rete ricordi, mi sembra di potermelo riconoscere. Così mi fa specie leggere sul blog di Grillo che la condanna a 4 mesi per quanto accaduto nel presidio alla Baita  Clarea a Chiomonte è una medaglia al valore civile.

Ormai parecchi anni fa, ricordo che una delle campagne del blog di Beppe Grillo più condivise era quella denominata “Parlamento pulito“. Un banner tricolore con al centro uno scopettone che campeggiava su molti siti e blog.
Alle elezioni del 2006 ci arrivai convinto di votare Rifondazione Comunista. Lo feci nonostante il congresso che, l’anno precedente, aveva lasciato non pochi strascichi. All’epoca (già dal 2004 e fino alla fine della mia esperienza nel partito) facevo parte di una minoranza interna, in qualche modo di mediazione tra la maggioranza bertinottiana del “al governo senza sé e senza ma” e le altre minoranze del “al governo mai”. Parlavamo di punti fondamentali senza i quali al massimo percorrere la strada di un patto di non belligeranza o di un appoggio esterno. Venimmo in qualche modo ignorati, anche invitati alla porta, ma i fatti dei due anni successivi ci dimostrarono che, probabilmente, non avevamo torto. Magrissima soddisfazione visto il baratro in cui la sinistra è piombata negli ultimi anni.
Dicevo comunque a quelle elezioni ci arrivai convinto. A darmi ancor più convinzione – e a farmi iniziare a maturare una certa avversità verso Beppe Grillo – ci fu proprio la sua campagna “Parlamento pulito”.  Perché? Perché proprio in vista di quella tornata elettorale mise sul suo blog i partiti in qualche modo degni di essere votati perché non presentavano alle proprie liste indagati o condannati. Tra questi non figurava Rifondazione Comunista (come non c’era la Rosa nel Pugno rea di aver condidato Sergio D’Elia). Infatti, a dare lustro e prestigio a quelle liste, nel 2006 c’era Daniele Farina (oggi in SEL). Cosa aveva fatto questo candidato? Riporto da wikipedia:

«Nella lunga stagione di lotte del movimento antagonista milanese è stato processato e condannato per fabbricazione, detenzione e porto abusivo di bottiglia molotov, resistenza a pubblico ufficiale durante la manifestazione antifascista dei collettivi universitari a Milano nel 1985 a seguito del comizio di Giorgio Almirante; lesioni personali negli scontri tra servizi d’ordine sindacale e Leoncavallo a Milano nel 1991 e inosservanza degli ordini dell’autorità (inosservanza ordinanze di Marco Formentini, sindaco di Milano, per il concerto di Raoul Casadei e altri al Leoncavallo Spazio Pubblico autogestito – Milano 1993-1994). Farina è stato assolto in 23 altri procedimenti contro i movimenti milanesi».

Dico diede lustro perché le condanne e i processi di Daniele Farina, parafrasando il Grillo di oggi, sono ai miei occhi delle medaglie.
Eppure all’epoca il buon Beppe probabilmente non la pensava così. Paragonava Rifondazione e Daniele Farina ai partiti e i candidati che avevano condanne per tangenti, corruzione o altri reati.
Sarei felice di sapere che Grillo, su questo punto, abbia cambiato idea. Molto più felice che pensare che idea in merito la cambi solo sui reati a lui contestati e le condanne a lui comminate. E sarei anche felice per lui se fosse in grado di aprire una riflessione e capire quanta soggettività ci sia nelle sue scelte e quanto invece abbia bisogno di oggettività la Legge e la politica. Difendere i diritti e affermare principi. Non negare entrambi per colpire qualcuno, penalizzando tutti.

Annunci

Informazioni su andrij83

Complesso, incantevole, difficile. Ma anche autoritario, arrogante, cinico, megalomane tendente all'egocentrico e un po' stronzo.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...