Il vento dei balcani soffia. Ma noi sappiamo dove e perché?

Ieri sera i tifosi serbi hanno regalato uno spettacolo a dir poco indegno. Non mi voglio dilungare troppo su questo però. Ci sono giornali che offrono cronaca, editoriali e quanto serve per capire cosa sia accaduto.

L’ignoranza a me non piace. O almeno non sopporto chi parla di qualcosa ignorandone i temi. Ovvio che non si può sapere tutto. Ma su ciò che non si conosce è forse meglio tacere.
Su un tema ero e sono per il momento ignorante: la storia dei balcani.
Confinano con noi; svolgono un importante ruolo nel panorama geopolitico mondiale; ci abbiamo fatto una guerra; eppure cosa si studia della loro storia? Quante persone sanno veramente cosa sia accaduto e, ancor più, cosa accada oggi in quei Paesi dopo la disgregazione della Jugoslavia?
Da tempo sentivo la voglia di informarmi. Recentemente ho letto un noir di Veit HeinichenDanza macabra“, nel quale si accenna a quanto stia accadendo in quei luoghi. Luoghi dove gli ex combattenti nazionalisti ricoprono incarichi di primo piano o sono a capo di importanti gruppi criminali, che con gli esponenti politici in alcuni casi fanno una sola grande famiglia. Questo racconta Heinichen in questo libro.
Sono perciò partito alla ricerca di un po’ di bibliografia che mi aiutasse a capire. Non ho trovato testi sul rapporto tra nazionalisti, gruppi criminali e politica. Ho cercato anche sul sito di alcune università italiane un esame sulla storia dei balcani, ma mi sono arreso.
Sono così andato in libreria e ho intanto comprato un libro sulla storia dei dieci anni di guerra che devastarono quel Paese durante gli anni ’90. Il libro si intitola per l’appunto “La guerra dei dieci anni. Jugoslavia 1991-2001” ed è curato da Alessandro Marzo Magno per le edizioni Net. Intanto inizierò da qui. Magari allargando piano piano la bibliografia.
Sul rapporto tra poteri di cui dicevo su, se proprio non esiste nulla, magari potrò scriverne io.

La “partita” di ieri è stata l’ennesima dimostrazione che forse dovremmo approfondire di più la conoscenza e lo studio sui nostri vicini. L’ignoranza è sempre costata cara.

——————-

AGGIORNAMENTO!
Questo è un aggiornamento del post a cui è seguito un cambiamento anche nel titolo.
Aggiornamento resosi necessario visto quanto dicevo nel post e visto ciò che stamattina ho letto su “La Gazzetta dello Sport“. Avevo parlato infatti di network fra nazionalisti-criminalità-politica. Che è ciò che vorrei approfondire.
Riporto per intero il box della Gazzetta.
“Serbia. Agli ultrà 1 milione per far saltare il derby di sabato.
Che i fatti di Genova non siano una questione sportiva era chiaro da mercoledì: da quando s’è capito che dietro i fatti di Genova (come del Gay Pride di Belgrado) c’è una regia «politica». Criminalità organizzata e narcotrafficanti che pagano gli hooligan per creare confusione con la scusa del calcio, mettere in ginocchio lo Stato e allontanare la Serbia dall’Ue. L’ha denunciato subito «Press», l’altro ieri «Politika» e infine ieri il «Kurier» ha scoperto una nuova pista: un milione di euro per gli ultrà per far saltare il derby Stella Rossa-Partizan sabato, con 5mila agenti allertati. La partita potrebbe essere disputata a porte chiuse oppure rinviata. Deciderà la polizia di Belgrado (f.li.)”.
Profetico? Non penso. Solo attento. E soprattutto, ancora più affamato di sapere.

Annunci

Informazioni su andrij83

Complesso, incantevole, difficile. Ma anche autoritario, arrogante, cinico, megalomane tendente all'egocentrico e un po' stronzo.
Questa voce è stata pubblicata in books, Uncategorized e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...